Nella Repubblica Ceca birra vuol dire benessere

Nella Repubblica Ceca birra vuol dire benessere

Un viaggio nella Repubblica Ceca è davvero spumeggiante, per assaporare in uno o più boccali tutta l’anima di un Paese dove la birra scorre da sempre a fiumi. E che ha regalato al mondo la bionda Pilsner. E non è un modo di dire: i cechi bevono birra da tempo immemore e, quanto a consumi,

Un viaggio nella Repubblica Ceca è davvero spumeggiante, per assaporare in uno o più boccali tutta l’anima di un Paese dove la birra scorre da sempre a fiumi. E che ha regalato al mondo la bionda Pilsner. E non è un modo di dire: i cechi bevono birra da tempo immemore e, quanto a consumi, oggi detengono il primato mondiale con 160 litri pro capite.

Nella Repubblica Ceca birra

il castello di Hluboká

Nel IV secolo prima di Cristo, durante il periodo di migrazione, la birra pervenne in Europa centrale grazie ai Celti e ai Teutoni. La prima prova scritta sulla birra nelle terre ceche la troviamo nel X secolo nel monastero Břevnov. Il primo periodo più antico è strettamente intrecciato alla storia del castello di Hluboká (in quel periodo il castello aveva un nome diverso: Frauenberg ) nella città della Boemia meridionale della Repubblica Ceca di Hluboká nad Vltavou. La birra fu preparata nel XIV secolo nei giardini del castello. La ”nuova birreria” e il ristorante attiguo: ” Solidní šance ” e ” Hájků” sono al centro, alle falde del castello, i proprietari della birreria sono Mr.  e Mr. Hájek. L’arrivo del clan ricco e influente dei Schwanzenberg nel 17 ° secolo consentì la produzione della birra con le nuove tecniche. Purtroppo durante la rivoluzione industriale nella seconda metà del 18 ° secolo la produzione di birra era centralizzata e si trasferì nella vicina città chiamata Protivín, dove c’era una grande birreria. L’ultima birra della città di Hluboká fu fatta nel 1883. Nell’anno 2016 il nipote del vecchio proprietario acquistò tutto l’edificio con lo scopo di fare una birreria con bellissimi interni retrò. Nel gennaio 2017 iniziò la produzione a ciclo continuo di 1000 ettolitri all’anno, ma grazie alla nuova tecnologica sarà possibile raddoppiare la produzione.

Nella Repubblica Ceca birra

Ma cosa è esattamente la birra? E’ noto a tutti che è una bevanda leggermente alcolica. Tradizionalmente è fatta di malto ” Haná”, di cereali, acqua, luppolo “Saaz” e lievito di birra. Il sapore delizioso ed eccellente della birra è dovuto alla bollitura e alla fermentazione in un processo che dura otto ore. Il liquido viene pompato nel vaso di fermentazione (capacità di 20 ettolitri), poi dopo aver aggiunto il classico lievito di birra, inizia la fermentazione principale alla temperatura di dieci gradi centigradi. Dopo circa dieci giorni la birra giovane è leggermente satura e contiene già alcool, per la fermentazione finale e la maturazione occorrono ancora tra i trenta e i sessanta giorni alla temperatura di un grado. Dopo la valutazione sensoriale, o di laboratorio, il mastro birraio deciderà la data di imbottigliamento in botti e bottiglie in PET. Attualmente il birrificio produce birre a fermentazione inferiore, non filtrate e non pastorizzate: 11% leggera Melichar; 12% semi-scura Kašpar ; 13% Baltazar scura e recentemente anche del tipo speciale ALE: Stargazer.

Nella Repubblica Ceca birra

Il tour della birra
La Repubblica Ceca è universalmente nota come il Paese della birra. La produzione della bionda per eccellenza – quella che in tutto il mondo si chiama Pilsner, da Pilsen, la località dove è nato il metodo di produzione – risale al 970. Qui la birra è per tradizione la bevanda nazionale e i cechi sanno apprezzarne appieno le virtù, anche terapeutiche, si racconta che occorre berne tre litri al giorno per espellere i calcoli! Nella Repubblica Ceca si può andare quindi alla scoperta di tutto il mondo effervescente che ruota intorno alla birra.

Nella Repubblica Ceca birra

birre ceche

Impara l’arte… di spillare la birra
Se volete diventare degli spillatori di birra provetti, potete imparare direttamente dal campione del mondo di spillatura, Lukáš Svoboda, barman del Pub U Bílé kuželky (“Ai Birilli bianchi”) di Praga. Chi compie gli anni può addirittura festeggiare con un’ora e mezza di lezione gratis! E poi via con schiumosi e freschi brindisi … Il pub organizza anche dei tour nelle migliori birrerie della capitale e anche in questo caso la birra scorre a fiumi. Tornando all’arte della spillatura, ognuno ha il suo stile e il consiglio è di provare i diversi metodi. Nel Birrificio Pilsner Urquell di Plzeň, la culla di tutte le Pilsner, per esempio c’è un barista esperto che spiega quanti tipi diversi di spillatura esistono e ne insegna i metodi. Come premio, oltre all’attestato di partecipazione al corso, ci si porta a casa anche un boccale-ricordo personalizzato con il proprio nome.

Birra di benessere
La birra fa bene dentro, ma anche fuori. Lo sanno bene nella Repubblica Ceca, il paese dove si beve più birra al mondo, e dove non è raro trovare centri benessere dove si sfruttano i benefici dell’ambrato nettare. Una sorta di “terme di birra”, invece di immergersi nell’acqua termale, ci si immerge in vasche colme di … birra. Tra le più popolari menzioniamo, ad esempio, le terme della città di Štramberk, in Moravia, tempio del folclore e della tradizione. E tradizione in Cechia significa anche (o soprattutto?) birra. Ecco perché, una volta coccolata la pelle con il bagno alla birra, consigliamo di recarsi nel vicino birrificio cittadino – dove viene prodotta la locale Trubač – e soddisfare anche la gola… secca. Anche Rožnov, nella regione di Zlin, in Moravia meridionale, vanta un proprio birrificio, dove nascono etichette anche originali, come per esempio la birra al miele o alle ciliegie. Alle terme di birra di Rožnov i benefici della birra vengono abbinati ai principi della medicina alternativa, per un benessere naturale al 100%. Tornando invece nella regione di Pilsen, vanno segnalati i trattamenti alla birra offerti dal micro-birrificio a conduzione familiare Chodovar a Chodová Plana. Qui, nella Beer Spa, oltre ai bagni di birra, vengono offerti anche quelli al luppolo, che aiutano a curare l’insonnia o a ridurre lo stress.

Nella Repubblica Ceca birra

il micro-birrificio di Hluboká nad Vltavou

Il successo dei micro-birrifici
Nonostante in tutto il mondo sia conosciuta soprattutto la birra di Plzeň Pilsner Urquell, che ha ispirato la produzione di tutte le bionde, e siano numerosi i birrifici di antichissima tradizione (non di rado all’interno di storici conventi) a incuriosire i cultori e i turisti della birra negli ultimi anni sono soprattutto i cosiddetti micro-birrifici. In Repubblica Ceca attualmente si contano circa 400 moderni birrifici di piccole dimensioni, dove dall’iniziativa e dal talento personale nascono etichette artigianali di grande qualità. Ma il trend è in continua crescita. Eccone alcuni, davvero imperdibili.
A Dalešice, nella regione di Liberec, in Boemia Settentrionale, la birra viene prodotta sin dalla fine del XVI secolo. L’antica ricetta ha ottenuto di recente diversi riconoscimenti, l’ultimo dei quali è il titolo di Birra della Repubblica Ceca, nel 2016. Sempre nella regione di Liberec, il birrificio Novosad di Harrachov, oltre alla possibilità di degustare la speciale birra fermentata, offre l’occasione di visitare una delle più antiche vetrerie del Paese e il museo del vetro. Durante la visita alla vetreria sarà possibile soffiare addirittura un bicchiere per la birra. In ogni caso il consiglio è di concludere la giornata regalandovi infine un po di relax alle terme, di birra naturalmente!

Harry di Prisco

Harry
AUTHOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos