Tre eccellenze DOP e IGP entrano a far parte dell’ Associazione dei Consorzi dei salumi italiani tutelati (ISIT)

Tre eccellenze DOP e IGP entrano a far parte dell’ Associazione dei Consorzi dei salumi italiani tutelati (ISIT)

I tre Consorzi dei prodotti d’eccellenza Coppa di Parma IGP, Prosciutto di Carpegna DOP e Salame Felino IGP entrano a far parte dell’Associazione dei Consorzi dei salumi italiani tutelati (ISIT). L’ammissione dei nuovi Consorzi è avvenuta ufficialmente nel corso dell’ultima Assemblea di ISIT, svoltasi a Parma pochi giorni fa. Costituitosi nel giugno 1999, ISIT svolge azioni

I tre Consorzi dei prodotti d’eccellenza Coppa di Parma IGP, Prosciutto di Carpegna DOP e Salame Felino IGP entrano a far parte dell’Associazione dei Consorzi dei salumi italiani tutelati (ISIT).

L’ammissione dei nuovi Consorzi è avvenuta ufficialmente nel corso dell’ultima Assemblea di ISIT, svoltasi a Parma pochi giorni fa.

Costituitosi nel giugno 1999, ISIT svolge azioni di coordinamento strategico e operativo tra i Consorzi di tutela della salumeria italiana che vi aderiscono e si fa portavoce di un comparto sempre più “fiore all’occhiello” per il settore agroalimentare del nostro Paese.

“E’ sempre una grande soddisfazione, come Presidente  dell’ Associazione dei Consorzi dei salumi italiani tutelati (ISIT)  – ha affermato Lorenzo Berettaaccogliere nuovi Consorzi nel nostro Istituto. Ciò permette di essere sempre più rappresentativi nel comparto della salumeria DOP e IGP, creare importanti sinergie ed operare per il raggiungimento di obiettivi comuni anche nei confronti delle Istituzioni. Come Istituto, lavoriamo quotidianamente a fianco dei Consorzi per mettere in atto iniziative di promozione, valorizzazione e salvaguardia di queste denominazioni, con l’obiettivo di diffondere la conoscenza e la cultura dei prodotti DOP e IGP sensibilizzando i consumatori sulle qualità uniche e distintive dei salumi tutelati.”

Il Consorzio di Tutela della Coppa di Parma IGP nasce nel 2012 con l’obiettivo di tutelare, promuovere e valorizzare questo rinomato salume la cui produzione si attesta sin dal 1680 in un territorio che comprende le Province di Parma, Modena, Reggio Emilia, Mantova, Pavia, e i comuni lungo la fascia del Po facenti parte del territorio amministrativo delle province di Lodi, Milano e Cremona e la cui indicazione geografica protetta gli è stata riconosciuta nel 2011.

La Coppa di Parma IGP è un prodotto di salumeria dalle origini antiche che si è diffuso e consolidato nel corso del tempo sapendo però mantenere e perfezionare le sue peculiari caratteristiche qualitative e di gusto, nel rispetto delle tradizioni storiche e del legame con il territorio.

Il Consorzio di Tutela del Salame Felino IGP nasce nel 2011 per tutelare e valorizzare questo straordinario prodotto, espressione di una cultura salumiera che si è formata, evoluta e mantenuta in forma del tutto originale sviluppandosi in un’area geografica ben delimitata, quella cioè della provincia di Parma in cui, a pochi chilometri dalla città ducale, è ubicato il paese di Felino da cui il prodotto trae storicamente origine. Un territorio ricco di storia, di cultura del cibo e di attenzione alla qualità quello in cui nasce il Salame Felino, un salame la cui ricetta e la cui lavorazione affondano in più di otto secoli di storia. Un prodotto riconoscibile che – una volta assaggiato – diventa inconfondibile al palato, una nota di gusto che solo il Salame Felino può dare.

Il Salame Felino ha ottenuto il riconoscimento IGP nel 2013.

Il Consorzio del Prosciutto di Carpegna viene costituito il 27 Maggio 2015 con l’obiettivo di tutelare le caratteristiche e l’autenticità del Prosciutto di Carpegna, preservando la tradizione secolare di un prodotto unico che ha ottenuto il riconoscimento DOP nel lontano 1996. Siamo nella terra di mezzo tra Emilia Romagna, Marche e Toscana, in provincia di Pesaro e Urbino, nel cuore del Montefeltro. Secondo alcune testimonianze, qui le prime pratiche di stagionatura del suino risalirebbero già al 1.400. Il prosciuttificio di Carpegna, l’unico esistente, nasce proprio qui, nel parco naturale del Simone e del Simoncello, accarezzato dall’aria salmastra delle correnti dell’Adriatico e del Tirreno. Un vero e proprio giacimento del gusto, una riserva protetta dalla DOP, una sorta di bene culturale con valori tipici dell’arte: primo tra tutti la gestualità degli artigiani. A Carpegna, giorno dopo giorno, nove maestri salumieri si dedicano alla lavorazione di un prosciutto che riprende fedelmente le tradizioni del luogo, conservate dal lontano Medioevo intatte fino ad oggi.

L’Italia si distingue per un patrimonio unico in termini di produzioni tutelate, di cui ben 41 salumi (21 DOP e 20 IGP).

 L’ Associazione dei Consorzi dei salumi italiani tutelati (ISIT)oggi associa 16 Consorzi di tutela in rappresentanza di 22 eccellenze DOP e IGP: Consorzio Cacciatore, Consorzio del Culatello di Zibello, Consorzio del Prosciutto di Carpegna DOP, Consorzio del Prosciutto di Modena, Consorzio del Prosciutto di San Daniele, Consorzio del Prosciutto Toscano, Consorzio del Salame di Varzi, Consorzio di Tutela dei Salumi di Calabria DOP, Consorzio di Tutela del Salame Felino IGP, Consorzio di Tutela della Coppa di Parma IGP, Consorzio Mortadella Bologna, Consorzio per la Tutela del nome Bresaola della Valtellina, Consorzio Salame Brianza, Consorzio Salumi DOP Piacentini, Consorzio Tutela Speck Alto Adige, Consorzio Zampone Modena Cotechino Modena.

 

 

anna.rubinetto
ADMINISTRATOR
PROFILE

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos